Prima ed unica raccolta il 9 Agosto. Diradamento per il Don Pietro bianco l’11 Luglio.
Affinamento in vasca di acciaio.
Sulle fecce bianche da Ottobre a Giugno. Rifermentazione in bottiglia nell’Ottobre 2012. Alcool 12,78%, acidità 6.70, ph 3. Sboccatura attuale Novembre 2017, 60 mesi sui lieviti.
Colore giallo tendente al giallo verdolino ed al fiore di campo in inverno. Profumi di citronella macerata nell’olio. Gusto di cedro. Sensazione di apagamento dopo una lunga attesa. innovativo. Bollicine per brindare in ogni occasione che portano il nome di mia figlia. La temperaturea di servizio consigliata è di 10 gradi. Da bere fino a quando dureranno le bolle.

Prima ed unica raccolta il 9 Agosto. Diradamento per il Don Pietri bianco l’11 Luglio.
Affinamento in vasca di acciaio.
Sulle fecce bianche da Ottobre a Giugno. Rifermentazione in bottiglia nell’Ottobre 2012. Alcool 12,78%, acidità 6.70, ph 3. Sboccatura attuale Novembre 2017, 60 mesi sui lieviti.
Colore giallo tendente al giallo verdolino ed al fiore di campo in inverno. Profumi di citronella macerata nell’olio. Gusto di cedro. Sensazione di apagamento dopo una lunga attesa. innovativo. Bollicine per brindare in ogni occasione che portano il nome di mia figlia. La temperaturea di servizio consigliata è di 10 gradi. Da bere fino a quando dureranno le bolle.

CARATTERISTICHE FISICHE ED ORGANOLETTICHE

Caratteristiche fisiche ed organolettiche

Colore: giallo paglierino e con perlage abbondante, fine e persistente.
Profumo: fresco e dolce di frutto attraversato da una bella vena minerale, frutta secca e sentori di pane.
Gusto: bocca di grande freschezza. La bella vena acida è supportata da una struttura all’altezza del compito.

Temperatura Consigliata:

10°C

Abbinamenti Gastronomici:

eccellente come aperitivo con antipasti, crudità e crostacei, pasta ai frutti i mare, pesce al forno.

Dati tecnici

Vitigno: Grillo 100%
Provenienza: Contrada Virzì, Monreale, Palermo
Foglio di Mappa 142
Esposizione: Nord-Est
Altimetria: 400 s.l.m.
Terreni: A granulometria sabbiosa-argillosa
Allevamento: Spalliera Guyot semplice
Densità d’impianto: 5.000 piante/ettaro
Anno d’impianto: 2000
Vendemmia: Agosto
Resa: 35 ettolitri/ettaro – 60 quintali/ettaro

Vinificazione e affinamento: Alla fermentazione a temperatura controllata in vasca di acciaio, fa seguito, dopo 12 mesi, il tiraggio con l’inizio di una lenta fermentazione in bottiglia secondo il metodo tradizionale.
Le bottiglie restano in catasta per 30 mesi [totale dalla vendemmia 42 mesi] garantendo inconfondibile bouquet dovuto al contatto ed all’autolisi dei lieviti.
Dopo la sboccatura, il metodo classico, compie un ulteriore affinamento in cantina di qualche mese.

Capacità: 75 cl.